Immagine
 Convegno organizzato alla sala "Fornace Carotta" (PD) il 14.1.2005... di Cittadini Attivi
 
"
Don't fight darkness. Bring the light, and darkness will disappear (Non combattere l'oscurità, porta la luce e l'oscurità scomparirà)

Maharishi Mahesh Yogy
"
 
\\ CITTADINI ATTIVI : Articolo
FARE IL PROPRIO COMODO...!
Di Maria Andropoli (del 23/03/2009 @ 01:28:33, in Sprechi e Privilegi, linkato 1536 volte)

E’ quello che è accaduto alla Regione Veneto. L’ente che, per eccellenza, dovrebbe proteggere il territorio e i suoi abitanti, pare non rispetti le regole. Ormai gli scandali sono all’ordine del giorno e quasi non ci si fa più caso. La Regione ha pensato bene di “adeguarsi”.

In un periodo così difficile, ognuno cerca di barcamenarsi alla meglio. Un tale ragionamento però è comprensibile quando a farlo è il semplice operaio con uno stipendio da fame, la cassa integrazione, la mobilità che incombono come la spada di Damocle, non quando si parla di dirigenti. Invece è proprio così.

I dirigenti della Regione Veneto percepiscono lo stipendio pieno, anche se sono in malattia, al contrario di quanto avviene invece per i semplici dipendenti, con lo stipendio tagliato secondo quanto previsto dal decreto Brunetta. In pratica il decreto prevede che, nei giorni di malattia, il trattamento economico è quello senza indennità ed emolumenti vari: si parte dai quasi 9 euro decurtati al giorno per il livello più basso, 10 euro circa per l’impiegato e ben 77,52 per i dirigenti. Dov’è l’inghippo? Semplice, i signori dirigenti mancano completamente dalla tabella delle decurtazioni, perché a dire della Direzione delle Risorse Umane, non sono veri dipendenti pubblici, ma in aspettativa (quindi con posto fisso garantito), in quanto hanno stipulato con la Regione un contratto privatistico, quindi esenti dal decreto.

Si sono fatti completamente beffa del ministro Brunetta, in questo falsificando le statistiche di coloro che il ministro definisce “i fannulloni”! E' un'indecenza. E chissà che putiferio se fosse poi successo al sud: tutti in massa a criminalizzare.

Non c’è più vergogna, e per noi “CITTADINI ATTIVI” l’indignazione è totale. Come si può sperare di essere credibili e pretendere che i cittadini abbiano fiducia in chi dovrebbe governare? Perché non si rispettano le regole, perché si cerca di fare i furbi, di giocare a guardie e ladri? C’è un’unica differenza: i ladri non sono i semplici cittadini, che al posto di ricevere sono derubati! E non è vero quello che dicono i politici dei piani alti: “La classe politica è diventato un caprio espiatorio per tutto e per tutti”. Ma è così. Non sono i semplici cittadini ad avere stipendi d’oro e privilegi di ogni genere.

Qualcuno ha mai visto un precario salire gratis su un aereo?

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
# 1
non è la prima volta che i consiglieri , i dirigenti ed altri esponenti della regione Veneto vanno sui giornali per imprese di questo genere.
Il guaio è che il cattivo esempio parte sempre dall'alto e con questo andazzo quali speranze abbiamo che in basso cresca il senso civico ???
che schifo !!!
Di  Tino Piccinali  (inviato il 30/05/2009 @ 10:45:48)
# 2
E' davvero vergognoso, ma è solo uno dei tanti scandali..già c'è quello dei politici e relativi portaborse, amici di amici ecc. che godono di lauti stipendi e pensioni (basta pensare alla pensione di un commesso del parlamento), all'evasione nei paradisi fiscali (provate voi non a evadere ma solo a sbagliare una dichiarazione dei redditi sulla quale già pagate le tasse!), alla futura privatizzazione della sanità (il premier ha invitato ad investire sulla sanità, si presume non quella pubblica!), la decurtazione agli statali in malattia mentre i politici che disertano le aule continuano a prendere i suddetti lautissimi stipendi..insomma ce n'è per tutti i gusti!
Di  valeria  (inviato il 30/05/2009 @ 11:52:54)
# 3
é un andazzo comune perchè i dipendenti pubblici in genere ormai si sentono imprenditori di se stessi, senza dover render conto a nessuno del loro operato e dell'utilizzo del tempo dedicato al lavoro, noi tutti ci lamentiamo dell'andazzo, ma se qualcuno tenta di mettere le mani su dette storture, viene immediatamente additato al ludibrio perchè magari non e nel nostro segno politico, povera italia in mano sempre ai dissenzienti di turno.
Di  busso giancarlo  (inviato il 30/05/2009 @ 13:46:32)
# 4
Che indecenza! Grazie a questi furboni, grazie alla casta politica, che predica bene ma razzola male, ti viene la voglia di andare a vivere all'estero. Pensare che lì, all'estero, per una mazzetta pari a 5 abiti, un politico è stato costretto a dimettersi dal governo. Pensiamo solo ai nomi dei nostri politici e a tutto quello che pende sulle loro teste. Che pecoroni questi italiani!! Da noi si indagano i magistrati che si permettono di fare il lavoro per cui vengono pagati....
Di  Giovanna  (inviato il 30/05/2009 @ 15:20:56)
# 5
ma non partiva dalla lega roma ladrona e ora non fanno niete, si oltre ad intascare i lor bei soldi.
ma perche non spediamo berlusconi maroni e bossi invece che gli immigrati
Di  pit  (inviato il 30/05/2009 @ 15:28:40)
# 6
Ogni buon padre di famiglia per pagare i debiti, incomincierebbe da lui stesso per dare buon esempio, riducendo le sigarette, i caffè , rinviando l'acquisto della moto,rinunciando alle ferie costose ecc....chi ci ammistra invece continuano senza sosta ad attribuirsi previligi e pretesti di arricchimento
Di  riccardo  (inviato il 30/05/2009 @ 16:44:18)
# 7
Sono uno dei tanti lavoratori della scuola pubblica,e se da un lato SONO IL PRIMO A CONDANNARE le assenze per falsa malattia e quanto altro relativo,dall'altro soffro come altri miei colleghi più che ONESTI certe situazioni del decreto "Brunetta" che nel suo DL non ha pensato ad essere più chirurgico a colpire chi veramente ha screditato TUTTA la categoria dei pubblici dipendenti,per noi si creano situazioni del tipo:una mia collega con seri problemi di salute,di pressione,fibrillazione cardiaca ecc.non ha potuto continuare la necessaria malattia perchè il medico teme che non essendo lo specialista dello specifico problema forse potrebbe essere in qualche modo richiamato o..Questo e altre situazioni che non mi dilungo a elencare..Poi scopro che i dirigenti della mia regione,hanno trovato l'"escamotage" per non essere penalizzati in alcun modo soprattutto quello pecuniario "perchè non sono lavoratori pubblici!!?",i politici al governo nel pacchetto privilegi non sono soggetti al "Decreto Brunetta"e stiamo parlando di tutta una serie di persone con stipendi incredibilmente più alti del mio!!!!QUALE VERGOGNA!!!Possiamo fare qualcosa??Voglio sottolineare all'attenzione di tutti che esistono una discreta fetta di lavoratori nella scuola pubblica che oltre portare avanti un comportamento di rettitudine e di SENSO DELLO STATO,sta cercando con forza,nonostante tutto,di fare funzionare le cose il meglio possibile e di rendere un servizio EFFICIENTE a tutti i cittadini ed è molto dispiaciuto per una serie di situazioni e comportamenti che ormai negli ULTIMI ANNI fà sempre più parte del passato..Se però andiamo avanti così:IN FUTURO NON SAREMO PIù NELLE CONDIZIONI DI POTERLO DARE NEMMENO FACENDOCI IN 8...Faccio un appello a tutti i cittadini onesti per arginare questa Italia di ipocriti,che cavalcano paure,luoghi comuni(gli statali..)per nascondere forse altri grossi problemi tipo enorme evasione f
Di  manuel  (inviato il 30/05/2009 @ 19:11:43)
# 8
Concordo in pieno con tutti coloro che hanno espresso dissensi nei confronti di nostri governanti. Purtroppo l'Italia è diventato il paese dell' ognuno per se, e poco importa se i cittadini comuni ne pagano le conseguenze, l'importante è che siano piene le loro tasche!!! E ora in piena campagna elettorale stanno completando l'opera...promettono...come i marinai!!!! Sanno benissimo che bisogna partire dalle fondamenta per rendere stabile una casa...le loro fondamenta sono i gossip che ci propinano da mattina a sera. Dov'è lo Stato Italiano che deve portarci fuori dalla crisi?????? Facciamoci sentire, da nord a sud,anche questa è unità. Grazie a tutti.
Di  Maria Andropoli  (inviato il 01/06/2009 @ 21:57:09)
Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 2000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Ci sono  persone collegate

< giugno 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (5)
Consumatori (2)
Costituzione (1)
Diritti Civili (5)
Economia (2)
Editoriali (1)
Elezioni (2)
Giustizia (1)
Informazione (4)
Infrastrutture (1)
Lavoro (1)
Personaggi (1)
Politica (11)
Politica Estera (11)
Pubblica Amministrazione (3)
Questione Morale (8)
Salute (2)
Sanità (4)
Sicurezza (4)
Sociale (1)
Sprechi e Privilegi (8)
Trasporti (1)

Catalogati per mese:
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Cialis
07/01/2020 @ 23:03:46
Di Barrett
Sono uno zoller domenicano uno stesso di...
11/10/2019 @ 02:08:17
Di dominique
https://followers-like.com
04/10/2018 @ 09:51:32
Di mina
_ialis
15/09/2018 @ 12:34:30
Di Dustin
Dopo aver autonomamente meditato e compi...
25/02/2018 @ 23:34:22
Di Umberto GATTO

Titolo
Politica (5)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Rispetto al periodo di "Mani Pulite" di oltre quindi anni fa, ritieni che, oggi, nel nostro Paese, il livello di corruzione sia più o meno elevato?

 Sì, nettamente più elevato
 Sì, abbastanza più elevato
 Uguale
 No, leggermente inferiore
 No, decisamente inferiore
 Non esiste la corruzione
 La cosa non mi preoccupa
 Non so fare una valutazione

Titolo

Logo ufficiale

Petizione per l'abbattimento dei costi e dei privilegi della classe politica

Listening...Musica...

Reading...Libri...

 

Damiano Fusaro

Bernardo il figlio della luna

 

Oliviero Beha - Italiopoli

 

 

Carlo Manfio - Frammenti d'amore

 

 

Gian Antonio Stella, Sergio Rizzo - La Casta

 

Elio Veltri, Francesco Paola

Il Governo dei conflitti

 

Roberto Saviano

Gomorra. Viaggio nell'impero economico e nel sogno di dominio della camorra

 

Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio

Mani Sporche

 

Bruno Tinti - Toghe Rotte

 

Gian Antonio Stella - Avanti Popolo

Watching...Film... 

Al Gore - Una scomoda verità





03/06/2020 @ 21.04.00
script eseguito in 47 ms